Mantenere la freschezza dei prodotti durante il trasporto è cruciale per aziende e consumatori. Il ghiaccio sintetico si rivela una soluzione efficare per garantire la qualità dei prodotti alimentari, farmaceutici e altri beni termosensibili. Ma quanto ghiaccio sintetico utilizzare in ogni spedizione?

Il quantitativo di ghiaccio utilizzato, insieme alla tipologia di contenitore isotermico, è una variabile fondamentale sulla quale intervenire per garantire il mantenimento della termeperatura durante il trasporto. In questo articolo andremo ad approfondire questo aspetto, dandoti delle basi che ti aiuteranno ad impiegare il giusto quantitativo di elementi refrigeranti.

ghiacciofogliittica2

Quanto Ghiaccio Sintetico Utilizzare per la Spedizione di Prodotti Freschi?

Il ghiaccio sintetico per spedizioni offre numerosi vantaggi rispetto al ghiaccio tradizionale e al ghiaccio secco. E’ sicuro, non tossico e non lascia residui liquidi, il che elimina il rischio di danneggiare il prodotto. Inoltre, mantiene una temperatura uniforme più a lungo, essenziale per la conservazione ottimale di alimenti e medicinali.

La quantità di ghiaccio sintetico necessaria dipende da vari fattori:

  • Dimensione e tipo di imballaggio: un imballaggio con alte proprietà isotermiche offrirà un’ottima protezione dalle temperature esterne, e richiederà normali quantitativi di ghiaccio. Al contrario, un contenitore dalle scarse performance richiederà per forza maggiori quantitativi di ghiaccio per compensare.
  • Durata del trasporto: più lunga è la durata del trasporto, più ghiaccio sarà necessario per mantenere a lungo una temperatura costante.
  • Temperatura esterna: le condizioni climatiche giocano un ruolo fondamentale. Spedizioni in climi caldi richiedono più ghiaccio rispetto a quelle in mesi più freddi.
  • Tipologia di prodotto: alimenti freschi come carne e pesce richiedono temperature più basse e controllate rispetto a prodotti come frutta e verdura.
  • Quantità di prodotto: il quantitativo di ghiaccio sintetico da utilizzare sulla singola spedizione è direttamente proporzionale al peso del prodotto. Più prodotto richiede per forza più ghiaccio.

Esiste Un Calcolo Matematico Per Conoscere il Quantitativo?

Spesso ci viene chiesto dai nostri clienti quale sia il quantitativo esatto da utilizzare in ogni singola spedizione, ma è impossibile dare una risposta non conoscendo il contesto in cui questa spedizione sarà fatta.

Esistono però delle basi, dei riferimenti, dalle quali partire per poi fare dei test insieme al contenitore che si andrà ad utilizzare. Per una normale spedizione, utilizzando un discreto contenitore isotermico, il quantitativo minimo di ghiaccio nelle stagioni più fredde è pari al 30% del peso del prodotto. Avvicinandoci a temperature più alte dovremmo aumentare al 50%. In casi di caldo estremo ed di merci particolarmente deperibili sarà necessario utilizzare un quantitativo pari al peso del prodotto, un rapporto 1-1.

L'Importanza di Provare un Campionatura di Ghiaccio Sintetico

Una campionatura gratuita di ghiaccio ti permette di fare dei test e trovare il settaggio ottimale per le tue spedizioni. Noi di FrostPac non riusciamo a dare dei settaggi universali, è impossibile, per questo suggeriamo di fare delle prove con i propri contenitori.